Click News

Privacy, Internet ed il prezzo da pagare

Privacy, Internet ed il prezzo da pagare

consegniamo una montagna di dati che valgono oro ai giganti del Web che hanno piattaforme ed algoritmi in grado di calcolare e dire ad ognuno di noi cosa esattamente vorrebbe sentirsi dire! Con questa mole di informazioni non si profilano soltanto le masse anonime, oggi sono in grado di definire la “donna tipo” del signor Rossi ed il “politico ideale” del signor Bianchi. Tutto quello che facciamo online lascia tracce e trasferisce informazioni a qualcuno in grado di usarle.

Algoritmo di facebook cambiato? Cambia la tua strategia!

Algoritmo di facebook cambiato? Cambia la tua strategia!

L’algoritmo di facebook è cambiato: ormai il momento è giunto, se ne parlava da tempo ma siamo tutti preparati alla novità!

Prima di tutto capiamo cosa stava accadendo e poi cosa accadrà. Siamo giunti al punto che il social per eccellenza, Facebook, aveva un feed pieno di notizie di terze parti. Cioè nello scorrere gli accadimenti gli utenti si cominciavano a rendere conto che le notizie dei loro amici erano in minoranza rispetto a tutto il resto. Quando si apre l’applicazione ci si vede che i contenuti pubblici sono ormai dilaganti rispetto a quelli privati dei nostri amici. Questa situazione ha creato malumori negli utilizzatori ma soprattutto tra i vertici di Facebook. Le tendenze attuali, e le statistiche di utilizzo dei social, mostrano che ai primi posti ci sono wathsApp e le altre chat, questo avviene semplicemente perchè tutti vogliono parlare e conoscere opinioni di amici.

Target! A chi parla il tuo Brand?

Target! A chi parla il tuo Brand?

Comunicare, parlare, raccontare, rappresentare, descrivere, e convincere sono tutte azioni che presuppongono un interlocutore. Spesso il nostro ego ha voglia di esprime quello che abbiamo da dire e questa spinta può far sfuggire un elemento fondamentale: il nostro Target ! Dobbiamo sempre sapere a chi parliamo. Anche il più bravo poeta deve parlare la stessa lingua del suo pubblico. Shakespeare? senza saper l’inglese non lo puoi ascoltare ed apprezzare.

Marketing digitale opportunità per tutti

Marketing digitale opportunità per tutti

Offrendo servizi di consulenza specializzata in Marketing Digitale spesso i clienti mi chiedono: “con questa pubblicità venderemo tutta la merce?” Io cerco di rispondere con sincerità, senza spaventarli, e dico “No, magari non ora. Il marketing è una fede ma strutturata con un esercizio logico ed un approccio scientifico che concima il terreno su cui si è seminato ha seminato. Se son rose fioriranno”. Il ruolo del marketing digitale non è svuotare negozi e magazzini, è quello di generare contatti con il target! Facciamo si che il numero giusto di persone incontri quel brand o quel prodotto.  Noi vestiamo la principessa e la portiamo al ballo, la facciamo conoscere ai reali, poi saranno loro a chiederla in sposa. La comunicazione pubblicitaria nei nostri tempi digitali sta diventando più democratica. Prima solo i grandi gruppi industriali potevano arrivare a farsi vedere su grande scala e solo a loro era utile farsi vedere da tutti. Oggi fortunatamente è diverso! Una piccola azienda può comunicare al suo target ristretto andando a parametrizzare con cura gli strumenti messi a disposizione dal marketing digitale. Sicuramente per una grande campagna di livello nazionale serve sempre un impegno di risorse importanti ma queste innovazioni consentono campagne pubblicitarie incisive anche a realtà aziendali piccole con piccoli budget. Fortunatamente si è compreso che il marketing digitale gratuito era solo un miraggio o un errore di valutazione, ma esistono opportunità per tutte le esigenze. Con il Marketing digitale incontriamo solo il nostro target specifico escludendo tutti gli altri e in questo modo arriviamo ad battere drasticamente il costo per cliente! Un tempo la campagna più ricca girava sulle emittenti televisive più costose e...
Content Strategy: il segreto del successo !

Content Strategy: il segreto del successo !

Per comunicare il tuo Brand, i tuoi Prodotti e la tua Attività, oggi si passa dai social. Non basta il sito web, la comunicazione integrata deve necessariamente coinvolgere i social media, luoghi dove il tuo cliente trascorre tempo, si informa e crea la sua opinione. Per essere presente bisogna creare contenuti interessanti e ben organizzati e per farlo si deve utilizzare una Content Strategy. Una strategia che ci consenta di divulgare i messaggi in maniera armonica e coordinata su tutti i canali scelti. E’ qui che si costruisce il successo!

Emoticon: geroglifici moderni o solo un vezzo?

Emoticon: geroglifici moderni o solo un vezzo?

Emoticon, faccine, emoji o smile … Sono solo un vezzo della nuova comunicazione? O forse raccontano di più? La comunicazione ha esigenza di sintesi e c’è chi riconosce nell’emoticon una risposta. Fin dai tempi antichi si è comunicato con le immagini, queste faccine potrebbero magari essere i nuovi geroglifici La nascita dell’emoticon sembra risalire agli inizi degli anni ’80 ed alle prime mail inviate da informatici pionieri Proprio in quegli anni i meno giovani possono ricordare il proliferare di magliette e cappellini con lo smile stampato in tanti colori. La cultura pop di quegli anni colorati ed eccentrici ha forse contribuito a disegnare il contenuto dei nostri sms. I primi utilizzi dell’emoticon erano limitati dai device ed erano solo punti e linee oggi sono colorate e variegate sui nostri smartphone. Nella cultura occidentale si è affinata sempre più l’arte dello scrivere, oggi purtroppo questo valore si sta tralasciando sempre più, la priorità è sempre l’immediatezza, siamo forse ad un giro di boa. Gli utenti sono bombardati di informazioni che provengono dalle fonti più disparate e in tutti i momenti della giornata: a lavoro dal PC, nel tempo libero dal telefono, sul divano tramite tv o tablet. Questo proliferare di input ha creato nuove modalità di ingaggio e reazione da parte del target, la soglia di attenzione critica è stimata in 8 secondi, in questa manciata di attimi decidiamo se approfondire la notizia o se scorrere avanti. Sembra quasi una rincorsa, ma è inequivocabile che arrivare nella seconda pagina di google significa non essere trovati. Una faccina aiuta la comprensione, esprime un’emozione, suggerisce una chiave di lettura di un messaggio:...

Pin It on Pinterest